Domande Frequenti sui sonniferi

Ricorrere ai sonniferi è un’abitudine ormai sempre più diffusa. Quando si hanno difficoltà ad addormentarsi o ci si sveglia nel cuore della notte senza riuscire più a dormire, alzarsi riposati e pronti ad affrontare gli impegni della giornata diventa molto difficile. I problemi di insonnia possono manifestarsi in vari modi e possono interessare un po’ chiunque, soprattutto se si tende ad avere uno stile di vita stressante.

In situazioni di questo genere sono tante le persone che cercano un aiuto nei sonniferi, che si tratti di veri e propri farmaci oppure di sonniferi realizzati con estratti di piante e con sostanze naturali. Ma i sonniferi sono davvero utili oppure è meglio cercare di risolvere il problema in altri modi? Possono avere effetti collaterali? Meglio puntare un sonnifero naturale o su un sonnifero chimico? Bisogna sempre consultare il medico prima di iniziare un trattamento per l’insonnia?
Di seguito proveremo a rispondere a queste e a tante altre domande che potrebbero interessare chi sta prendendo o ha intenzione di prendere un sonnifero.

Quali sono le principali cause dell’insonnia?

Ogni problema di insonnia va trattato ricorrendo ad un sonnifero?

In quali situazioni è indispensabile assumere un sonnifero?

Serve sempre la ricetta medica per i sonniferi?

I sonniferi chimici sono sicuri?

Da cosa si capisce se un sonnifero è un prodotto valido e sicuro per la persona che lo assume?

Quali sono i sonniferi chimici più prescritti?

Sono migliori i sonniferi dalla composizione chimica o quelli naturali?

Cosa significa essere assuefatti ad un sonnifero?

I sonniferi possono creare dipendenza in chi li usa?

Come si manifesta la dipendenza da un sonnifero?

Come fare per evitare questo rischio?

Per quanto tempo si può prendere continuativamente il sonnifero senza rischiare di diventare assuefatti e dipendenti?

Quali sono i sonniferi chimici maggiormente impiegati oggi?

Questi sonniferi favoriscono il riposo agendo sul cervello?

Soffro di ansia e insonnia da molto tempo. Il medico potrebbe prescrivermi delle benzodiazepine?

Le benzodiazepine hanno effetti collaterali?

Il Valium è una benzodiazepina? Va bene per l’insonnia?

Quali sono le caratteristiche dei farmaci Z e perchè si chiamano così?

Sono farmaci sicuri?

Per prendere un sonnifero bisogna sempre rivolgersi al medico?

Posso decidere da solo quando sospendere l’assunzione di un sonnifero?

Vorrei prendere un sonnifero naturale per riposare meglio. Anche in questo caso devo rivolgermi al medico?

I barbiturici sono sonniferi?

Perché sono poco prescritti?

Che cos’è l’emivita di un sonnifero?

Quanto dura in media l’effetto di un sonnifero?

I sonniferi più indicati per l’insonnia hanno un effetto lungo o breve ?

E per trattare uno stato d’ansia piuttosto severo?

Una volta assunto un sonnifero, viene smaltito subito dall’organismo?

Si può assumere un sonnifero se si stanno già prendendo altri farmaci?

Sto assumendo un sonnifero che mi ha prescritto il medico, ma non vedo nessun miglioramento significativo. Dovrei provare ad aumentare la dose?

Le persone anziane possono assumere un sonnifero o ci sono controindicazioni?

In gravidanza si può prendere un sonnifero?

Quali sono i sonniferi naturali più efficaci?

Quando è meglio ricorrere ad un sonnifero naturale anziché ad uno chimico?

La melatonina funziona davvero?

Quali sono le marche migliori di sonniferi naturali?

Sono più efficaci i sonniferi in gocce oppure quelli in pillole?


Laureata in Scienze Umane, ho una grande passione per la scrittura che mi ha portato in breve tempo, dopo gli studi, a lavorare come articolista online per diverse agenzie web. Mi interessa soprattutto scrivere articoli su argomenti di psicologia, benessere e cura della persona.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
sceltatermoconvettori.it